Curriculum formativo e professionale del dr. Pasquale Caiazzo, nato il 30.11.1951, residente in Pomigliano d’Arco (NA), via Plinio n. 1
Tel.  081 – 8036699 (casa) – 338 – 9750381

e-mail: p.caiazzo@fastwebnet.it

  • specializzato  in Neurochirurgia con  lode presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università degli studi di Napoli l’11 luglio 1980
  • ha effettuato tirocinio pratico ospedaliero in Neurochirurgia presso la XXIII Divisione di neurotraumatologia nel periodo marzo-agosto 1977 ottenendo un giudizio complessivo di Ottimo.
  • Dal 1° ottobre 1978 al 31 Marzo 1979 ha effettuato anche il tirocinio pratico in Chirurgia Generale, di P.S. e d’Urgenza presso le Divisioni chirurgiche dell’ospedale A. Cardarelli di Napoli ottenendo pure in questo caso il giudizio complessivo di ottimo.
  • Assistente presso la Divisione di Neurochirurgia dell’Ospedale A. Cardarelli di Napoli dal 30 dicembre 1980 all’8  gennaio 1989
  • Ha conseguito l’Idoneità a Primario di neurochirurgia nella sessione di esame dell’anno 1989
  • Aiuto ordinario presso la Divisione di Neurochirurgia dell‘Ospedale di Caserta dal 9 gennaio 1989 al 31 maggio 2002, gli è stato assegnato il modulo di neurochirurgia vascolare a partire dal  dal 30 ottobre 1995.
  • dal 20 Aprile 1999 al 29 Dicembre 2001 è stato Responsabile della Unità Stroke, Unità operativa dipartimentale dell’Azienda Ospedaliera di Caserta, istituita per trattare le patologie cerebro-vascolari. Nei due anni e mezzo di gestione di detta Unità, dotata di soli sei posti letto, ha effettuato oltre 600 interventi chirurgici di cui circa 500 su pazienti affetti da patologie delle arterie a destinazione cerebrale, ottenendo lusinghieri risultati ed affermando un assoluto ruolo di preminenza dell’Azienda Ospedaliera di Caserta nel campo della chirurgia di prevenzione dell’ictus cerebrale, assicurando inoltreuna produttività annua oscillante intorno ai quattro miliardi di lire.
  • L’esperienza nel settore delle patologie vascolari cerebrali era comunque già  stata riconosciuta in precedenza, tanto che ne l’aprile del 1997 veniva indicato dall’Academic Surgical Unit di Londra quale collaboratore dell’Asymptomatic Carotid Surgery Trial (ACST), importante studio internazionale sulle indicazioni chirurgiche al trattamento delle stenosi carotidee, ponendo di fatto in posizione di grande visibilità  internazionale l’Azienda Ospedaliera casertana.
  • nel marzo del 1995 veniva eletto nel consiglio dei sanitari della neonata azienda ospedaliera di caserta, fornendo importanti suggerimenti, come risulta dai verbali dell’epoca, per la costituzione dell’attuale assetto sanitario ospedaliero.
  • Ha collaborato con la facoltà di medicina e chirurgia della seconda università  di  Napoli contribuendo all‘insegnamento delle malattie del Sistema Nervoso agli allievi del V anno, negli anni 1997 e 98.
  • il 10 marzo del 1998 Ha ricevuto una espressione di encomio dal D.G. Furcolo per i brillanti risultati chirurgici ottenuti su di una paziente, affetta da gravissime lesioni delle radici nervose spinale, e sottoposta in precedenza a ripetuti, infruttuosi interventi.
  • Nel mese di giugno dello stesso anno effettuava a proprie spese il seminario QTI ISO 9000 tenuto dalla Galgano e associati, migliorando le proprie conoscenze e competenze nel campo dell’Amministrazione e della gestione delle risorse.
  • Dal 1 giugno al 31 dicembre 2002 è stato in comando presso. l’U.O. di Neurochirurgia dell’Ospedale Loreto Mare di Napoli ed è qui che dal 1 gennaio 2003 a tutt’oggi  svolge la propria attività  chirurgica in qualità  di Dirigente di I livello dell’U.O.S.C. di Neurochirurgia.
  • Ha praticato  numerosi Stage formativi  presso importanti centri chirugici europei. In particolare nel 1983 ha frequentato la Divisione di Chirurgia Vascolare dell’ospedale Pitié-Salpetriere di Parigi diretta dal prof. Jean Natali acquisendo una importante esperienza sulla Chirurgia dei Tronchi sopraortici ed in particolare sulla prevenzione chirurgica dell’ischemia cerebrale  con il prof.E. Kieffer.
  • Nel 1985 ha poi frequentato la Divisione di Neurochirurgia dell’Ospedale Pitié-Salpetriere di Parigi diretta dal prof. Philippon maturando una significativa esperienza sulla Chirurgia della colonna vertebrale lavorando a stretto contatto con il prof. Pradat, ed una significativa esperienza sulla Chirurgia della Fossa Cranica posteriore grazie agli insegnamenti dello stesso prof. Philippon. Ha fruito sempre nel 1985 degli insegnamenti e della guida del prof. Patrick Derome, direttore del Servizio di neurochirurgia dell’Ospedale Foch di Suresnes (Parigi), acquisendo fondamentali  esperienze sulla chirurgia della base cranica.
  • Autore di oltre 70 Pubblicazioni scientifiche inerenti i vari campi della neurochirurgia, ha scritto e pubblicato nel 1993  un libro monografico sulle indicazioni al trattamento chirurgico delle lesioni ostruttive delle arterie a destinazione cerebrale .
  • Coautore di una monografia intitolata “L’encefalo ben temperato”, sulla clinica, diagnostica e terapia medica e chirurgica dell’ischemia cerebrale.
  • Circa 60 volte relatore, moderatore o discussant a congressi nazionali ed internazionali.
  • ha partecipato ad oltre 100 congressi e corsi di aggiornamento nazionali ed internazionali su problematiche neurochirurgiche.
  • autore di oltre 4500 interventi chirurgici effettuati durante il periodo di attività  presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli, l’A.O. di Caserta ed il P.O. S.M. di Loreto di Napoli.
  • Nel periodo di attività  presso l’Ospedale di Caserta ha effettuato circa 1700 interventi, distinguendosi sul piano regionale e nazionale nella chirurgia delle carotidi in particolare e dei tronchi epiaortici in generale con circa 1000 interventi, ma dimostrando una sicura efficacia anche nel trattamento delle lesioni della colonna vertebrale con circa 500 interventi e delle patologie cerebrali con circa 280 operazioni.
  • Nei 9 anni di attività  presso la Neurochirurgia del Loreto mare ha effettuato oltre duemila operazioni in qualità  di primo operatore (circa 1800) e di secondo operatore o tutor (circa 350), omogeneamente distribuite tra patologie dell’encefalo, del midollo spinale e dei vasi  cerebrali, sempre con soddisfacenti risultati così ripartiti:

1.  nel 2002  n. 123 interventi di cui 71 come primo operatore e 52 come 2° operatore

2. nel 2003 n. 223 interventi di cui 150 come primo operatore e 73 come Aiuto chirurgo

3. nel 2004 n. 227 interventi di cui 156 come primo operatore e 71 come secondo chirurgo

4. nel 2005 255 interventi di cui 170 come primo operatore e 85 come secondo operatore.

5. nel 2006 200 interventi di cui 189 come primo operatore e 11 come Aiuto.

6. nel 2007 248 interventi di cui 200 come primo operatore e 48 come Aiuto o tutor

7. nel 2008  221 interventi di cui 200 come primo operatore e 21 come Aiuto o tutor

8. nel 2009 250 interventi di cui 210 come primo operatore e 40 come Aiuto o tutor

9. nel 2010 186 di cui 160 come primo operatore e 16 come Aiuto o tutor

10. Nel 2011 132 interventi

Per quanto riguarda la tipologia degli interventi chirurgici, ha  effettuato dal 2002 ad oggi

1.  590 interventi di chirurgia dei tronchi sopraortici

2. 505 interventi di chirurgia cranica di cui 129 Meningiomi intracranici, 135 tumori cerebrali maligni, 76 tumori della fossa cranica posteriore,  80 interventi di clipping di aneurismi e angiomi cerebrali in collaborazione con il prof. de Bellis e 85 tra ematomi spontanei, idrocefalo e patologie traumatiche cerebrali.

3. 934 interventi sul rachide di cui 105 discectomie per ernie cervicali, 573interventi per ernie lombari, 112 interventi di decompressione e stabilizzazione vertebrale dei quali 20 interventi di somatectomia cervicale  ed ancora  35  interventi di asportazione di neoplasie midollari.

  • Infine ha ottenuto una nota di merito espressa dalla Direzione Sanitaria dell’Ospedale Santa Maria di Loreto Nuovo e proposta dalle dichiarazioni di un cittadino britannico che ha rivolto all’Ospedale ed in particolare al dr. Caiazzo, attraverso il console di Napoli Michael Burgoyne, il vivo ringraziamento e la piena soddisfazione per le cure ricevute.
Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • Print